4 in pagella



BY MG BLOG >>>   Bologna Fiorentina 2-1
Potrei fare copia incolla del post scritto dopo Catania, dei pensieri del post-Pescara, post-juve, post-Udinese, post-Roma…
Eh si, cominciano ad essere tante le partite buttate al vento da questa squadra troppo spesso emula di Narciso, imbambolata ad ammirare la sua immagine riflessa, incurante dei cinici e pratici avversari, che alle sue spalle, approfittano di lei.
bologna fiorentina disperazione viola sconfittaEd ecco che un primo tempo “bellino”, si trasforma nell’ennesima sequela di minuti inguardabili del secondo, nel vuoto totale di idee a centrocampo; con i nevosi Borja e Aquilani che, a dispetto della fisica, si sciolgono nel fresco del Dall’Ara; nella candelina Jovetic che dopo aver brillato contro l’Inter, è stata soffiata via dalla solidità semplice di un gabbiotto rosso-blu; negli ennesimi segnali di fumo di Cuadrado che illudono il viandante, che però quando arriva al falò vedo solo un pentolone di acqua bollente, e niente arrosto.
Ma soprattutto ci schiantiamo, per l’ennesima volta, contro un paio di amnesie difensive che ci puniscono, ma che fanno solo da piatto forte ad un contorno di disattenzione e sufficienza che può portare ad un solo epilogo.
Se poi ci si mette anche Montella, con un’inspiegabile staticità nel momento peggiore, quando lo scivolo verso un triste risultato era evidente e sempre più inclinato; eppure, grazie alle nuove regole, dietro di sè aveva non una panchina, ma una platea zeppa di opzioni; possibile che nessuno meritasse fiducia? O devo credere che il Mister non si sia veramente accorto della fiacchezza di idee e di concentrazione che stava avvilluppando chi era in campo? Ma se è vera la prima ipotesi, siamo ancora sicuri che il mercato di riparazione di Gennaio sia stato positivo?
Insomma, il sentimento che predomina è lo sconcerto; incertezza per un gruppo che non riesce a trovare più la continuità, capace di asfaltare l’Inter, giocarsela alla pari contro il Napoli, ma nel mezzo venire umiliata da juve, Catania e Bologna. Forse non è un problema di sostituire Pizarro, trovare un bomber da doppia cifra; il problema sono i giocatori più rappresentativi, che anche ieri erano in campo; il problema sono i vari Gonzalo, Savic, Borja, Aquilani, Ljajic, Jovetic, Cuadrado… Son loro che devono decidere se essere campioni di continuità che valgono l’Europa, o altalenanti e lucidi soprammobili da metà classifica.

BY MG BLOG >>>

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Share

Lascia una risposta

Or

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *