…Al largo dei Bastioni di Orione


BY MG BLOG >>

…Ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi

Una sfrontata compagine di giocatori di bianco e viola vestiti, ognuno vero e sperato amico, fratello, cugino di ogni tifoso della Fiorentina, che insensibile a chi, come me, voleva metterla sui nervi e sul sospetto, con grande freddezza fa propri tre punti solo a posteriori apparentemente facili.

Gonzalo Rodrigue 13_11_02_MILAN ZERO FIORENTINA DUE Balotelli non tocca pallaUn argentino del barrio, che, portavoce di noi tutti, a petto in fuori affronta il nero iper-griffato, e con il sorrisetto sarcastico sulle labbra, lo rimette al suo posto, lo ridicolizza così come egli merita.

Ho visto la Fiorentina passeggiare sulle rovine di questo Milan irriconoscibile, incapace per demeriti propri, e per indubbi meriti viola, di impensierire una volta una il ragazzo brasiliano, quello con i guantoni.

E dall’altra parte ho visto, vedo, una favola bella, che forse pochi conoscono: un ragazzo, anch’egli brasiliano, scovato dall’ex Corvino su uno spelacchiato campetto di periferia, fatto giocare in Primavera gigliata, poi rispedito in Brasile per farsi le ossa, riaggregato nuovamente, più per penuria di attaccanti veri, che per reale speranza tattica. Ed il ragazzo, invece, piace ogni volta che scende in campo, perchè lo fa senza alcuna paura, trasudando voglia di pallone.

VALERO BORJA 13_11_02_GOAL AL MILAN VITTORIA FIORENTINA VIOLA A SAN SIRO_Ho visto Montolivo prigioniero della sua scelta, che guarda dal basso un gigante come Borja Valero, e rimane in mezzo all’irriverente torello dei cinici di Firenze.

Ho visto una Fiorentina non bella (perchè per il bel calcio c’è tempo), zeppa di riserve (subito perde anche l’alfiere Ambrosini), che pertanto si presenta al cospetto dei rosso-neri come l’agnello sacrificale; e invece la si scopre toro, grintosa e concentrata quanto basta per sfruttare almeno un paio dei numerosi errori del diavolo.

Tutti questi momenti non andranno perduti nel tempo. Non è tempo di morire: rientriamo nell’atmosfera terrestre con questi 21 punti che, alla luce delle lunghe assenze di Gomez e Cuadrado, delle scellerate scelte arbitrali che, di punti, ce ne hanno tolti almeno 4, delle numerose partite con squadre di vertice ormai alle spalle, sono 21 perle.

Attendiamo tempi ancora migliori, attendiamo il crucco ispanico ed il suo bagaglio di gol promessi, attendiamo il miglior Cuadrado e la diga Ambrosini; attendiamo ancora, insomma, la miglior Fiorentina, ma oggi ci possiamo godere questa che, udite udite, sarebbe la peggiore.

BY MG BLOG >>


GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Share

Lascia una risposta

Or

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *