ANTONIO E' LA FIORENTINA !

Della Valle(s) dai una gioia alla nostra Fiorentina e chiama Giancarlo Antognoni, subito !Lui è la Fiorentina !
e oltre ad acquisire nello staff una persona perbene e competente fai felici tutti i Tifosi Viola del Mondo!
Si è celebrata stasera l’ennesima manifestazione d’amore con la “LUCE”, il nostro unico e inimitabile Campione, la nostra Stella che sempre brillerà !
Antognoni ha ricevuto nei giorni scorsi il GOLDEN FOOT un prestigioso premio internazionale alla carriera riservato ai grandi dello sport.

La Fiorentina ha permesso al suo simbolo di fare un giro di campo prima della delicatissima partita con il Bari per rendere omaggio al numero 10, al capitano, al simbolo della Fiorentina, colui che mai tradì e dette tutto per e alla maglia Viola.  
Giancarlo ha dichiarato “Il giro di campo resterà indelebile nella mia mente. 
E’ una serata che non dimericherò mai, la ricorderò sempre”Anche stasera abbiamo ribadito che per noi c’è stato un unico grande giocatore, l’amore più grande e incontaminato e il coro incessante della Fiesole è stato “Antognoni in Fiorentina”Tanti striscioni in Fiesole come “Antonio i nostri cuori sono uniti da un legamne invisibile ma indistruttibile. La tua Curva Fiesole”
In Ferrovia uno striscione del Viola Club Viesseux recitava  “Antonio Unico 10, la stella più splendente del nostro firmamento”Giancarlo ha giocato praticamente tutta la carriera nella Fiorentina (1972-1987), senza mai cedere alle proposte di altri grandi club italiani e in particolare l’odiata Juventus che avrebbe voluto il ragazzo che giocava guardando le stelle. E stato ed è tutt’ora il simbolo della Fiorentina con 73 presenze nella nazionale Italiana tra il 1974 e il 1983 e ancora oggi è il giocatore che ha vestito più volte la maglia azzurra con il numero 10.
Antonio è stato un campione completo, elegante, tecnico con un lancio ed un tiro potente.
Tanto bravo quanto sfortunato per aver subito infortuni seri che hanno minato alcuni periodi della sua carriera.
Il suo modo di giocare a testa alta era sublime per tutti gli amanti del calcio e, per noi tifosi viola, era la consolazione mentre guardavamo vincere gli altri.
Un campione buono, mite mai sopra le righe che non ha mai tradito l’amore incondizionato della tifoseria Viola.
Sulla Champions Promenade del Principato di Monaco, Antognoni ha lasciato le impronte dei piedi accanto a quelle di altre leggende italiane come Baggio, Del Piero, Facchetti, Rivera, Riva, Rossi e Zoff.


GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Share

Lascia una risposta

Or

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *