Daniele Pradè Benvenuto nella ACF Fiorentina !

Dopo mesi e mesi di assenza di un Direttore Sportivo effettivamente in carica la ACF Fiorentina ha ingaggiato Daniele Pradè ex direttore sportivo della Roma che era stato scaricato dalla nuova gestione Americana in favore della coppia Baldini -Sabatini. Una persona perbene che si è presentata nel migliore dei modi e che è stata accettata favorevolmente dai Tifosi Viola anche in virtù del fatto che piuttosto che niente, meglio piuttosto. Insieme a Pradè “si è materializzato” Edoardo Macia detto anche l’uomo invisibile che per la prima volta si presenta al grande pubblico. Adesso manca un allenatore valido e una campagna acquisti che si preannuncia difficile visto che sono pochi i giocatori che vorremmo rivedere con la maglia gigliata.
Pradè la definisce un’opportunità “PAZZESCA”…. Entusiasmo, punto di arrivo, voglia di fare e di trasmettere, …
Da Violachannel.tv
Le parole del nuovo Direttore Sportivo della Fiorentina, Daniele Pradè, durante la conferenza stampa di presentazione: “Ringrazio la famiglia Della Valle per l’opportunità che mi è stata data. Voglia trasmettere da subito alla squadra la mia voglia. Metterò tutto quello che ho per ricreare entusiasmo e riportare in alto la Fiorentina. Venire a lavorare per questa società per me è un punto di arrivo. Firenze deve essere rappresentata da una squadra che conosce bene quanto i tifosi viola amano la maglia viola”. Jovetic? “E’ un calciatore pazzesco e dobbiamo ripartire da lui. Faremo di tutto per tenerlo, ma molto dipenderà da lui”. Chi sarà l’allenatore? “La nostra scelta deve essere fatta con la testa e non con la pancia. Bisogna prima parlare e guardarsi negli occhi. Il tecnico non si può sbagliare”. Aquilani? “La priorità adesso deve essere l’allenatore. Prima di fare il mercato poi voglio parlare con il nuovo tecnico e con ogni singolo giocatore”. Il futuro di Ljajic? “Mi piace tantissimo, ma è una situazione talmente grande che voglio decidere qualsiasi cosa con la società”. Come commenta il no di Oriali? “Dalla società devo dire che personalmente ho avuto subito carta bianca. Con Eduardo Macia poi lavoro dai tempi del Valencia. Con Lele Oriali sono molto amico e gli auguro il meglio”. Si ricorda il mancato trasferimento di Mutu alla Roma quando lei era giallorosso? “In quel momento sarebbe stato un grandissimo affare per la Fiorentina, ma allo stesso tempo anche acquisto molto utile per la Roma”. Sarà una Fiorentina giovane o una Fiorentina di anziani con qualche giovane ragazzo? “Serve esperienza e forza di giocare all’interno di uno stadio molto esigente quindi opteremo per un mix”. 

Fonte Violachannel.tv
Speriamo che sia l’inizio di un nuovo corso che riporti entusiasmo e serenità !

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Share

Lascia una risposta

Or

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *