Tag Archive for Corvino

Finalmente Mounir El Hamdaoui … il marocchino dell’Ajax è Viola!

Sono passati diversi mesi da quando lo avevano e lo avevamo annunciato >>>
Finalmente il marocchino El Hamdaoui arriva ufficialmente a Firenze e questa volta senza scherzi beffardi e fax e fideiussioni in ritardo. Arriva per una cifra modesta sotto 1 milione di euro ed è insieme all’egiziano Hegazy l’ultimo colpo ereditato da Pantaleo Corvino (molto probabilmente suggerito da Eduardo Macia) e avallato anche dal nuovo corso societario che evidentemente lo reputa un innesto importante. Il suo curriculum e la squadra di provenienza (Ajax)  lasciano ben sperare e dalle poche immagini You Tube si intuisce che potrebbe essere un ottimo colpo. Le incognite non mancano visto che non gioca in gare ufficiali da un anno e mezzo e non è ben chiaro quali siano i motivi per il quale sia stato spedito in tribuna. Le sue esultanze “mussulmane” lo rendono assai simpatico e vedi mai che non sia una rivelazione. Il fisico e la tecnica c’è !  El Hamdaoui è nato a Rotterdam il 14 luglio del 1984 e ha collezionato 7 presenze con la Nazionale del Marocco. In carriera ha fatto nei club 101 goal su 195 presenze. Ben 23 e 20  goal nel campionato Olandese 2008-09 (calciarore dell’anno) e 2009-10 nella AZ Alkmaar dove vince campionato e 13 goal nel 2010-11 in 26 presenze nell’Ajax.
http://it.wikipedia.org/wiki/Mounir_El_Hamdaoui

Ahmed Hegazy … Stì-gazzi….. benvenuto stopperone!

Un giovane Egiziano denominato il Nesta d’Egitto sbarca a Firenze.
Una trattativa portata avanti dall’ex Pantaleo Corvino e perfezionata dall’attuale dirigenza Viola su un giovanottone ventunenne dell’Ismaily Sporting Club. Questo sconosciuto marcantonio che parteciperà alle prossime Olimpiadi  ha già esordito nella Nazionale maggiore dopo essere stato protagonista nella under 20. Arriva firmando un contratto di quattro anni.
Un metro e 93 centimetri per un investimento sul cartellino da 1,5 milioni di euro con successivo bonus 15% a favore degli Egiziani in caso di cessione. Va a far compagnia ad altri 2 grandi giovani promesse come Nastasic e Camporese che già hanno dimostrato di poter avere un futuro radioso nella Fiorentina. Il fisico c’è l’ha e vedi mai che con questi 3 giovanotti si tira una riga e da lì non passa più nessuno !
http://it.wikipedia.org/wiki/Ahmed_Hegazy

Voi con l’acqua, Noi COR…VINO, ciao Panta….Leo!

Oggi è arrivata dopo mesi e mesi di silenzio e di assenza “giustificata” la lettera di saluto del mitico Pataleo Corvino che per ben 7 anni ha lavorato alacremente nella ACF Fiorentina.
Un personaggio unico, spesso molto divertente nei modi e nei termini, che per i primi 5 anni ha ottenuto ottimi risultati per la nostra squadra del cuore. Purtroppo negli ultimi 2 anni e mezzo le sue scelte condizionate anche dal nuovo dicktac della gestione al risparmio (autofinanziamento) sono state disastrose e ci resta sulla pelle un ricordo molto amaro come per un ….VINO ottimo andato a male.  La sua storia con la Fiorentina comincia ancor prima del suo ingaggio nella società Viola in quanto ci rifila l’anno precedente il “pacco”  Valeri Bojinov a ben 15 milioni di euro!!! Dal 2005 viene arruolato nei Viola e inizia il suo lungo percorso che lo porta progressivamente a prendere la totale gestione della prima squadra e del settore giovanile. I Tifosi lo sostengono sia per gli ottimi acquisti sia per il suo modo di fare e di dire molto pittoresco e diverso dagli altri direttori sportivi. Dal goal di Robben e quel rovinoso finale di campionato 2009 le cose precipitano giorno dopo giorno e oltre agli orrori commessi gli rimproveriamo una patetica difesa personale e societaria spesso irritante fatta di difese ad oltranza e di irritanti rivendicazioni dei “successi” degli anni precedenti.
Di sicuro Pantaleo ha lavorato molto e sempre in buona fede per i colori Viola e per questo merita un saluto sincero ma anche liberatorio per entrambi. La sua ultima lettera al popolo Viola garbata e pacata mette la parola fine ad un amore intenso ma s…finito.
Ciao Pantaleo !

“Come tutti voi sapete la mia permanenza a Firenze si è conclusa.
Prima di lasciare questa città, dove ho lavorato per sette anni con lealtà e impegno in qualità di Responsabile dell’Area Tecnica, ritengo sia doveroso rivolgervi un sentito saluto.
E’ vero, dall’aprile del 2010 sono iniziati a mancare i risultati: mi dispiace tanto per non essere riuscito a dare continuità anche in quest’ultimo periodo e per aver involontariamente deluso le aspettative di Proprietà e Tifosi.
Anzi, ne approfitto rivolgendomi alla vostra sensibilità per dirvi: criticate pure gli ultimi deludenti risultati ottenuti, ne avete tutto il diritto, ma continuate a credere nell’attuale Proprietà, merita tutta la vostra fiducia e vi porterà a riaprire un altro ciclo vincente. Permettetemi però di dire che ho anche dei ricordi bellissimi, che porterò sempre nel mio cuore.
L’estate 2005 fu quella del mio arrivo in viola, con le prime scelte di allenatori, giocatori e collaboratori.
Nei sette anni successivi siamo stati in Italia la quarta squadra che ha conquistato più punti, ottenendo sul campo quattro qualificazioni alla Champions League e abbiamo vissuto al Franchi le meravigliose notti contro il Lione, il Liverpool ed il Bayern e quella sfortunata e “meravigliosa” notte all’Allianz di Monaco.
Ricordo ancora lo stadio stracolmo e felice per la semifinale di Coppa Italia e quella di Coppa Uefa e poi i quattro titoli italiani a livello giovanile, un vivaio che, sono certo, farà emergere tante risorse importanti per la Prima Squadra. Anni ricchi di soddisfazioni anche fuori dal campo, con la Fiorentina citata per anni ad esempio di Società modello sotto il profilo della gestione economica.
Nel salutare la città, alla quale resterò legato affettivamente per tutta la vita, esprimo la mia gratitudine a Proprietà, Società, Giocatori, Tecnici e Collaboratori per il loro impegno e a voi tifosi per il calore sempre dimostrato: tutti insieme abbiamo sofferto, ma contribuito al raggiungimento di momenti straordinari.
Per questo mi rimarrete tutti nel cuore, spero anche io un po’ nel vostro.
Pantaleo Corvino”
http://it.violachannel.tv/dettaglio-ultimora/items/lettera-aperta-ai-tifosi.html

Ci piace ricordarlo alla fine del suo ciclo e prima del tracollo